Crea sito


1277 (1276). LI STUDI DE LI REGAZZI

Su a Ttermini, un regazzo de talento
Avenno visto quarc'antro regazzo
Esercitasse a ddÓ llezzione ar cazzo,
Prov˛ llui puro, e sse trov˛ ccontento.

E nnun volenno ar primo spirimento
LassÓ in terra li seggni de lo sguazzo,
Scol˛ ttre vvorte er zugo der rampazzo
In un bicchiere, e lo lass˛ llý ddrento.

Du' ggiorni doppo che sse fu istruito,
Torn˛ a vvede quer brodo de sostanza,
E lo trov˛ ffetente e inverminito.

Allora er bravo regazzin de Termini
Disce: "E sta robba io sci˛ ddrent'a la panza?!
A ttÚ, a ttÚ, mmano mia: fora sti vermini."

4 giugno 1834

Testo ipertestualizzato completo di liste e concordanze delle parole

La numerazione dei sonetti Ŕ quella seguita da Roberto Vighi
(Giuseppe Gioachino Belli Poesie Romanesche - Libreria dello Stato 1988-1993).
La numerazione tra parentesi fa riferimento all'edizione Vigolo