Crea sito


 2097 (2063). PASQUA BBEFANIA

LA MATINA DE PASQUA BBEFANIA

Ber vede č da per tutto sti fonghetti,
Sti mammocci, sti furbi sciumachelli,
Fra 'na bbattajjeria de ggiucarelli
Zompettā come spiriti folletti!

Arlecchini, trommette, purcinelli,
Cavallucci, ssediole, sciufoletti,
Carrettini, cuccų, schioppi, coccetti,
Sciabbole, bbarrettoni, tammurrelli...

Questo porta la cotta e la sottana,
Quello č vvistito in cāmiscio e ppianeta,
E cquel'antro č uffizzial de la bbefana.

E intanto, o pprete, o cchirico, o uffizziale,
La robba dorce je tira le deta;
E mmamma strilla che ffinissce male.

6 gennaio 1845

Testo ipertestualizzato completo di liste e concordanze delle parole

La numerazione dei sonetti č quella seguita da Roberto Vighi
(Giuseppe Gioachino Belli Poesie Romanesche - Libreria dello Stato 1988-1993).
La numerazione tra parentesi fa riferimento all'edizione Vigolo