Crea sito


1259 (1257). L'ESSEMPIO

Conzideranno come s accidiosi
Sti pretacci maliggni e ttraditori:
Esaminanno quanto s rrabbiosi,
Jotti, avari, superbi, e fottitori;

Ripijji un po' de fiato, t'arincori,
T'addormi ppi ttranquillo e tt'ariposi:
Perch li loro vizzi pi ppeggiori
Serveno a illumin lli scrupolosi.

er Crero che cc'impara a ff ll'istesso,
Er Crero, c'ha scordato er gran proscetto
D'am er prossimo suo com'e ssestesso.

Mentre li preti offnneno er decoro
E la lgge de Ddio j' mmorta in petto,
Chi vvor rrispett lla lgge lro?

30 aprile 1834

Testo ipertestualizzato completo di liste e concordanze delle parole

La numerazione dei sonetti quella seguita da Roberto Vighi
(Giuseppe Gioachino Belli Poesie Romanesche - Libreria dello Stato 1988-1993).
La numerazione tra parentesi fa riferimento all'edizione Vigolo