Crea sito


724 (726). ER CIURLO

Sbozza pissciona, che cco cquer scuffiotto
Me pari un mostacciolo de Subbiaco,
Cosa te vai sciarlanno co Ccirico
Ch'io stammatina s ccotto e stracotto?

Pe un po' de bbrillo e ttrillo e dd'allegrotto
Te la potra pass, mma nn ubbriaco.
Senti l'erre: io de t mme ne stracaco,
E strafrego, e strabbuggero, e strafotto.

Vi 'n'antra prova tu cche nnun vvero
Ch'io sii sporpato? io sci la provatura
D'un bon cavicchio da slargatte er zero.

N, nn, cciumca, nun av ppavura:
Pe tt ppuro un'armata un monistero.
La tu' schifenzara te fa ssicura.

Roma, 11 gennaio 1833

Testo ipertestualizzato completo di liste e concordanze delle parole

La numerazione dei sonetti quella seguita da Roberto Vighi
(Giuseppe Gioachino Belli Poesie Romanesche - Libreria dello Stato 1988-1993).
La numerazione tra parentesi fa riferimento all'edizione Vigolo